20 Aprile 2011

DIOR CORRE (+19%) BEN PIÙ DI LVMH

La divisione couture chiude a 221 milioni e cresce grazie ai ricavi della rete retail (+28%)

di Gianni Risi

DIOR CORRE (+19%) BEN PIÙ DI LVMH

Dior couture conferma il momento magico dei big del lusso e più in generale il clima di ripresa di gran parte dei mercati rispetto agli acquisti di beni fashion e luxury. La divisione della holding che controlla il gruppo Lvmh, e che raggruppa le attività dirette della maison di avenue Montaigne, ha infatti realizzato nei primi tre mesi dell’anno ricavi per 221 milioni di euro, in crescita del 19% rispetto ai 180 milioni dei primi tre mesi del 2010, contro la crescita media del 17% del gruppo Lvmh, che aveva reso noti i propri conti lunedì sera. Il comunicato del la griffe guidata da Sidney Toledano e alla ricerca di un direttore creativo dopo il licenziamento di John Galliano, sottolinea che: «Tutte le aree geografiche hanno registrato crescite a doppia cifra percentuale: l’Europa, l’America e anche l’Asia nonostante gli eventi in Giappone». (riproduzione riservata)