22 Febbraio 2012

Chiara Boni da record. Il fatturato vola a +90%

Chiara Boni da record. Il fatturato vola a +90%

Chiara Boni mette a segno il suo obiettivo di crescita chiudendo l'esercizio fiscale 2011 a 3,8 milioni di euro di fatturato, contro i 2 milioni del 2010 (+90%). A distanza di tre anni dall'entrata in società dell'ad Maurizio Germanetti, l'azienda milanese svela le aspettative per il 2012, durante il quale mira a 5 milioni. Due i mercati principali: l'Italia, dove Chiara Boni punta all'apertura del primo monomarca a Milano entro i prossimi due anni, e gli Usa, grazie all'insediamento in alcuni fra i principali department store. Nell'ambito della forte riorganizzazione aziendale si è deciso poi di focalizzare tutta l'attenzione alla sola linea d'abbigliamento femminile La petite robe, eliminando i contratti di licenza: «Per il momento vogliamo crescere in questa direzione, senza escludere un maggiore sviluppo del reparto accessori», ha raccontato a MFF Germanetti ai margini della presentazione della mostra «La nuova Milano-One dress many thoughts», l'evento d'arte, studiato per il lancio della collezione autunno-inverno 2012/13 che raccoglie 21 scattati della stilista: un omaggio alla nuova Milano multietnica femminile, dove si possono incrociare l'attrice-regista dell'Uzbekistan, la curatrice d'arte sudafricana, la coreografa sudanese-svedese, tutte fotografate nell'interpretazione di uno stesso abito. (riproduzione riservata)Elisa Rossi