17 Aprile 2012

Zadig & Voltaire cede il 30% a TA Associates

La label boho-chic da 130,6 milioni di ricavi, fondata e controllata da Thierry Gillier, si prepara ad aprire il suo capitale al fondo Usa Valorizzazione stimata intorno ai 380 milioni di euro

di Chiara Bottoni

Zadig & Voltaire si prepara a diventare sempre più internazionale grazie all'ingresso nel suo capitale del fondo di investimento americano TA Associates. L'indiscrezione, circolata ieri sulla stampa francese e trapelata già nelle scorse settimane (vedere MFF del 10 marzo 2012), dovrebbe essere confermata da un comunicato ufficiale atteso nei prossimi giorni. Secondo quanto riportato, Thierry Gillier, proprietario e fondatore della label boho-chic parigina che ha chiuso il 2011 con un giro d'affari di 130,6 milioni di euro, sarebbe prossimo a cedere una quota pari al 30% del suo capitale, secondo un'operazione che valorizzerebbe la società 380 milioni di euro. Gillier manterrebbe così il pieno controllo del brand, per poter continuare ad avere padronanza di quella che aveva descritto a MFF come: «Una mia creatura», durante il cocktail parigino organizzato all'interno della Gagosian gallery per presentare la collezione autunno-inverno 2012/13 disegnata da Cecilia Bonstrom. Smentendo in quell'occasione le ipotesi di un'imminente quotazione. Oggi il brand conta circa 200 fra monomarca e shop in shop, fra cui quelli italiani di Milano, Firenze e Roma, e i due corner a la Rinascente di Milano e Roma. (riproduzione riservata)