11 Maggio 2012

Aeffe, corrono i profitti (+135%) e l'ebitda (+35%)

di Fabio Maria Damato

Aeffe, corrono i profitti  (+135%) e l'ebitda (+35%)

Continua il trend positivo del gruppo Aeffe, che nei primi tre mesi dell'anno registra ricavi consolidati pari a 74,5 milioni di euro (+3,6%), rispetto ai 71,9 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente. Mentre l'utile netto si attesta a 1,9 milioni di euro (+135%) rispetto all'utile di 0,8 milioni del primo trimestre 2011 e l'ebitda è pari a 10,5 milioni di euro, rispetto ai 7,8 milioni del 2011. Per il gruppo guidato da Massimo e Alberta Ferretti, che annovera nel suo portafoglio marchi come Alberta Ferretti (un look nella foto), Philosophy di Alberta Ferretti, Moschino, Moschino Cheap&chic e Pollini, la divisione prêt-à-porter resta il core business con ricavi per 58 milioni di euro sostanzialmente stabili (-0,5%), mentre fa bene la divisione calzature e pelletteria, cresciuta del +18,9%, al lordo delle elisioni tra le due divisioni, a 20,4 milioni. Resta l'Italia il primo mercato del gruppo di San Giovanni in Marignano (Rimini) con vendite per 29,8 milioni (-3,3) pari al 40,1% del fatturato consolidato, seguito dall'Europa con Italia e Russia escluse a 15,7 milioni (-1,1%), Usa a 4,9 milioni (+3%) e il Giappone (+9,3%) con 6,9 milioni. Top performer, la Russia che mette a segno una crescita del 22,4% chiudendo a 6,2 milioni. (riproduzione riservata)