27 Settembre 2012

Il flower grunge di Van Noten

Tartan metamorfico, print botanici e lavorazioni couture per l’eccentricità sofisticata immaginata dallo stilista di Anversa, primo grande nome nella fashion week parigina dell’estate 2013

di Stefano Roncato (Parigi)

Il flower grunge di Van Noten

«Can’t get you out of my head». Una voce modifica con toni drama rock la canzone di Kylie Minogue. E rende ancora più oscura Back to black di Amy Wynehouse. Giocando con gli estremi, come fanno le ragazze firmate Dries Van Noten. Maschile e femminile, come un diktat preciso. Abiti bifronte, per tagliare trasversalmente la moda. Tartan plus flower per un power iper grafico. «Ho unito grunge e couture», ha spiegato a MFF Van Noten nel backstage della sua sfilata per la primavera-estate 2013, «trasformando fantasie e tessuti. Niente è come sembra». Capelli vissuti alla Kurt Cobain, anche con la crescita a vista nella tinta bionda. Pattern scozzesi che da Seattle atterrano a Parigi. Laminati, trasformati in giacche-camicia doppiopetto, resi aerei per lunghe vesti da portare sopra shirt e pant affilati. Con un layering che diventa un must. Da abbinare a fiori veri e tridimensionali, alla frivolezza di gilet nuvola di volant al dandysmo di una vestaglia dai ricami botanici. Fino a fiori stilizzati in una lavorazione applicata. Le décolletté da diva hitchcokiana si stringono con lacci importanti, si contaminano di quei grafismi a quadretti da nuova Vertigo. Prendono croccanti riflessi argentei come i gioielli, catene a maglia oversize o collier a torchon. È un gioco di pesi, un summa sessuale. La canotta dura con sotto un print, il pull da uomo con pantaloni pijama trasparenti. Pochette dalle dimensioni oversize e gonne in paillettes e microfrange. Ma dalla vita inesistente, tagliata a vivo.

Giudizio. La sofisticata eccentricità di Dries Van Noten è davvero una garanzia. Grande gusto per la palette, grande abilità per la costruzione di una sinfonia vestimentaria dove gli elementi trovano sempre il loro posto. Magicamente. (riproduzione riservata)