27 Novembre 2012

Il lusso del made in Italy conquista la città di Mosca

Con un boom di presenze si chiude «Nation of fashion» organizzata da Exhibitaly per raccontare il savoir faire italiano.

di Alessia Lucchese

Il lusso del made in Italy conquista la città di Mosca

La grande mostra «Nation of fashion» chiude i battenti a Mosca e conferma la Russia come principale piazza per il made in Italy. L’exhibition dedicata al sistema moda italiano inaugurata lo scorso 7 novembre all’interno di Exhibitaly-Eccellenze italiane d’oggi, la manifestazione promossa dalla presidenza del Consiglio dei ministri in collaborazione con i ministeri dello Sviluppo economico e dei Beni culturali e con l’Ice (vedere MFF del 20 novembre) inaugurata lo scorso settembre, ha chiuso ieri i battenti registrando un grande successo in termini di affluenza. Come ha raccontato a MFF Beniamino Quintieri, coordinatore del programma Exhibitaly: «Il grande successo di «Nation of Fashion» conferma due importanti tendenze: da un lato che la moda made in Italy non conosce crisi sul mercato russo, dall’altro che la creatività dei designer dell’Europa dell’Est è in continua evoluzione e attinge quasi ed esclusivamente dal nostro gusto. Sono stati tantissimi, infatti, i designer emergenti russi che hanno visitato gli spazi di Krany Oktyabr, abbigliati dalle nostre griffe più importanti e ritengo che il connubio tra l’estro e la manualità italiana con la creatività di questi stilisti emergenti potrebbe aprire nuove strade di collaborazione. La moda è un polo d’attrazione senza eguali, all’inaugurazione c’erano più di novecento persone e l’affluenza durante i giorni in cui la mostra era aperta al pubblico hanno registrato numerosi picchi, soprattutto nei week end». Un successo che conferma l’importanza che la Russia riveste per il made in Italy in termini di export. Nei primi cinque mesi del 2012 le esportazioni di abbigliamento hanno generato un giro d’affari di 324 milioni di euro (+7%), così come la maglieria è cresciuta del 27% a quota 129 milioni di euro; a doppia cifra anche l’export di calzature e borse, rispettivamente a +14% e +22%. Dopo l’ottimo riscontro di «Nation of fashion» e della prima mostra dedicata all’arredo «Welcome to design» Exhibitaly si prepara a bissare con l’ultimo appuntamento dedicato alla tecnologia «Tech me to future», in calendario dal 5 dicembre al 6 gennaio 2013. (riproduzione riservata)