6 Marzo 2013

NeroGiardini affila le armi contro la crisi

«Bisogna aggredirla, non subirla», ha affermato il numero uno di Bag, Enrico Bracalente. Che guarda ai giovani, che generano il 15% dei ricavi, per continuare a crescere.

di Barbara Rodeschini

NeroGiardini affila  le armi contro la crisi
Una proposte firmata NeroGiardini

Una location d’eccezione, gli East end studios di via Mecenate a Milano, per accogliere l’edizione 2013 della convention nazionale di NeroGiardini. Il marchio made in italy che fa capo alla Bag spa di Enrico Bracalente non ci sta e risponde alla crisi motivando e supportando i propri clienti grazie ad un’attenta strategia fatta di tagli di costi e ricerche di mercato. «Abbiamo investito 250mila euro in ricerche di mercato per raccogliere tutti dati necessari per tratteggiare una strategia vincente anche in un contesto difficile come quello attuale», ha spiegato Bracalente, amministratore unico della società. «Oggi a fare il mercato è solo il consumatore finale e noi stiamo lavorando per rispondere in maniera concreta alle sue esigenze. Secondo i nostri studi il nostro target è fatto per il 50% di persone di età compresa tra i 40 e i 50 anni, mentre la fascia più giovane, quella tra i 20 e i 30, rappresenta solo il 15% e ha un enorme potenziale». Con un fatturato di 230 milioni di euro, l’azienda marchigiana manterrà la produzione in Italia e punta a lavorare fianco a fianco dei suoi clienti per garatire il successo di entrambi. «Fermo restando che per raggiungere un sell’out di vendite superiore al 90% è necessario contenere i costi ma anche fare ordini intelligenti che rispecchino il proprio pubblico», ha sottolineato Bracalente, «la nostra azienda si impegna per aiutare i propri clienti anche in un momento delicato come quello attuale. Già dalla primavera-estate abbiamo fatto in modo di snellire i nostri costi fissi per abbassare i prezzi, un’operazione che si rinnova anche con l’autunno-inverno. Siamo convinti che la crisi vada aggredita, non subita. La vera crisi delle aziende consiste nella mancanza di strategia ma è un problema che non ci riguarda perchè NeroGiardini lavora costantemente per offrire il miglior prodotto italiano ai migliori clienti con cui instaura un rapporto concreto e fattivo». (riproduzione riservata)