6 Marzo 2013

Rodolphe menudier rilancia insieme con vittorio virgili

Il gruppo Moschillo affida al calzaturificio marchigiano il brand haut de gamme che, dopo due anni di assenza, torna al Micam

di Barbara Rodeschini

Rodolphe menudier rilancia insieme con vittorio virgili
Un modello Menudier

Rodolphe Menudier torna al Micam. Il marchio francese che fa capo al gruppo Moschillo torna a presentare le nuove proposte dedicate alla stagione che verrà dopo due anni di assenza. La griffe di luxury footwear, infatti, ha da poco siglato un nuovo accordo quinquennale di licenza con il calzaturificio di Sant’ Elpidio a Mare Vittorio Virgili. «Questa nuova collaborazione si è sviluppata sull’onda della reciproca stima e serietà, che permette ora al marchio di avvalersi di una struttura che garantisce assoluta qualità e puntualità nelle consegne», ha raccontato a MFF Saverio Moschillo, presidente del gruppo Moschillo, «un binomio che mira a conquistare la clientela top a livello mondiale». L’obbiettivo è quello di aprire il primo monomarca a etichetta Menudier entro il 2014 a Milano nel quadrilatero e di riuscire a toccare i 10 milioni di euro di fatturato entro il 2016. Sul fronte creativo le calzature del prossimo inverno si fanno notare per accostamenti di pellami differenti come il vitello spazzolato con il cavallino stampa camouflage o il vitello gommato con il capretto laminato. Immancabili i tronchetti con inserti elastici, realizzati in camoscio e vitello stampa rettile oppure i tronchetti in camoscio nero d’ispirazione bondage. «Il prossimo step sarà una capsule di borse e altri accessori che è in programma per la prossima stagione», ha concluso Moschillo,«inoltre, come azienda, abbiamo rafforzato le collezioni di calzature degli altri brand del nostro gruppo. A partire dalla Richmond, linea giovane del marchio John Richmond, che ha puntato tutto sulla bandiera inglese». (riproduzione riservata)