18 Luglio 2015

Il cibo diventa joaillerie assieme a Gioielli dop

Il cibo diventa joaillerie assieme a Gioielli dop

Nasce tra Roma e Arezzo Gioielli dop, il primo brand di foodjewelry made in Italy, ideato da due giovani imprenditori italiani, Filippo Capitanio e Giorgio Isabella, fondatori di Lux made in, il distretto digitale interamente dedicato alla produzione delle nuove leve dell’oreficeria italiana (vedere MFF del 1° maggio 2014). La collezione comprende orecchini, collane e bracciali charms componibili che prendono ispirazione dai prodotti agroalimentari tipici di alcune regioni italiane. «Con Gioielli dop raccontiamo ed esportiamo le tre B del vero made in Italy, ovvero il bello, il buono e il ben fatto», ha detto a MFF Filippo Capitanio, anima creativa del duo di imprenditori. Giorgio Isabella, invece, tiene d’occhio i numeri: «Nel 2014 l’Italia ha esportato gioielli pari 6 miliardi di euro e 33 miliardi di euro di prodotti agroalimentari. Abbiamo 70 siti nazionali riconosciuti dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità, 264 indicazioni d’origine tutelate dall’Unione europea, 4.698 le specialità alimentari regionali: è questa l’Italia che intendiamo raccontare ed esportare con il nostro progetto». (riproduzione riservata)