6 Ottobre 2015

I 70s audaci di Bruno Frisoni per Roger Vivier

di Chiara Bottoni (Parigi)

I 70s audaci di Bruno Frisoni per Roger Vivier

I 70s nella loro accezione più audace. Flower power, street chic e sofisticatezza. Bruno Frisoni attinge agli archivi della maison per una collezione battezzata Delizie estive. «Delizie come qualcosa di delicato, tenero ma anche sensuale, mai però sfacciato. Perché tutto, in questa stagione, è basato sui contrasti», ha raccontato a MFF Bruno Frisoni, direttore creativo del marchio da 78,6 milioni di euro nel primo semestre (+31,1%), satellite del gruppo Tod’s di Diego Della Valle. Pezzi chiave dell’estate 2016 saranno il sandalo Cube dall’alto plateau, rivisitazione di un modello originare degli anni 70, e la borsa Viv’, dalla fibbia in metallo leggermente bombata a evocare la parte di un bracciale. Anche se la vera novità è l’introduzione, per la prima volta, di una sneaker, la Sneaky Viv’, impreziosita da una fibbia rap di chiodi di strass. Una stampa floreale originale della maison riveste tutto il mondo più hippie mentre labbra rosse si stagliano ironiche su ballerine e borsette di vernice bianca. (riproduzione riservata)