23 Giugno 2016

Casillo conquista Jeckerson jr

Il gruppo campano sigla un accordo con il marchio e dà il via al rilancio di Ronnie Kay. Da luglio pronti i corner con Coin.

di Alessia Lucchese

Casillo conquista Jeckerson jr
Una proposta Jeckerson junior

Casillo muove i primi passi nel mondo delle licenze con Jeckerson. Il gruppo campano specializzato in childrenswear sfodera all’edizione numero 83 di Pitti immagine bimbo la partnership con il marchio jeanswear per dare il via a una strategia che, dopo il consolidamento degli house brand Yclù, Gaialuna e To be too, punta a catturare l’attenzione di altri marchi della moda. L’alleanza, che riporta Jeckerson nell’arena kidswear dopo la fine della licenza con Altana, prende il via grazie a un accordo di produzione e distribuzione dalla primavera-estate 2017 per le linee newborn, baby e junior sia bimbo sia bimba dai 9 mesi ai 16 anni. «L’alleanza con Jeckerson ci proietta nel segmento premium, che per noi è nuovo e nel quale puntiamo a rafforzarci», ha raccontato a MFF Carlo Michele Casillo, amministratore delegato dell’azienda da 35 milioni di euro di fatturato nel 2015 (+18%). «Dal punto di vista produttivo abbiamo acquisito nel tempo un know how importante e siamo fiduciosi che il nostro portfolio licenze possa crescere in futuro». Tra le novità presentate a Firenze anche la nuova immagine del marchio di proprietà Ronnie Kay, che passa dal pronto moda al programmato e si posiziona su una fascia medio-alta, con l’obiettivo di conquistare i mercati internazionali e i principali department store, e l’ampliamento della collezione di Yclù, che dopo il successo riscontrato dal suo rilancio nel 2014 affiancherà alle proposte moda anche capi più continuativi e basici. Da fine luglio, invece, il gruppo darà il kick off ufficiale alla partnership con Coin con 5 shop in shop, di cui 4 dei brand Yclù e To be too a Trieste, Rimini, Bergamo e Parma e uno che comprenderà anche Gaialuna e Ronnie Kay a Sassari. «Crediamo molto nel progetto shop in shop e grazie a questo tipo di collaborazioni vogliamo rafforzarci nel Nord Italia. Il Belpaese resta il nostro primo mercato e vogliamo fortificarci qui prima di concentrarci sull’estero, dove comunque stiamo lavorando bene su Spagna, Francia e Benelux. Anche sulla Cina abbiamo aperto una trattativa per inaugurare dei corner all’interno di mall in città di terza fascia», ha aggiunto Casillo. Prende corpo, infine, il progetto di monomarca aziendali che riunirà sotto la stessa insegna i diversi brand del gruppo: le prime aperture sono attese entro l’anno a Roma e Napoli. (riproduzione riservata)