11 Gennaio 2017

Art school e Rottingdean bazaar conquistano Fashion east men’s

di Angelo Ruggeri (Londra)

Art school e Rottingdean bazaar conquistano Fashion east men’s

Art school e Rottingdean bazaar, sono stati i grandi protagonisti dell’edizione Fashion east men’s targata autunno-inverno 2017/18. Il primo marchio, guidato dai designer Eden Loweth e Tom Barratt, ha presentato la sua collezione debutto attraverso una performance in collaborazione con The Adams company. Che, con balletti, canzoni interpretate in playback, trucco teatrale e ironia, ha catturato l’attenzione del pubblico (foto 02). Ispirati alle collettive artistiche, come la Bauhaus o i Ballet russes di Sergej Djagilev, i capi sono stati reinterpretati successivamente in chiave nuova e moderna. Tanto che il guardaroba di Art school è formato da creazioni ampie e fluide, declinate nelle stesse nuances degli abiti di scena utilizzati nelle famose danze sovietiche, con tocchi di giallo romantico e acido. La nuova collezione di Rottingdean bazaar disegnata da James Theseus Buck e Luke Brooks, invece, è ricoperta di calze di spugna e collant, che fanno capolino su felpe, jeans e camicie di flanella (foto 01). Da poter indossare con bijoux realizzati in argilla malleabile e T-shirt da collezionare, impreziosite da stampe in limatura di ferro create da magneti. (riproduzione riservata)