17 Febbraio 2017

La finlandia prepara il primo polo shopping

L’outlet village aprirà entro fine anno a Kotka. In questa prima fase investiti circa 150 milioni di euro

di Maria Elena Capitanio (Roma)

La finlandia prepara il primo polo shopping

Prende corpo in Finlandia il Kotka old port designer outlet village, il nuovo polo dello shopping di lusso di 45 mila metri quadrati per un valore di 150 milioni di euro che aprirà i battenti entro la fine del 2017, con una grande presenza di brand italiani, da Genny a Loriblu, passando per Caleffi, Missoni, o Baldinini. A dieci mesi dal lancio (vedere MFF del 28 aprile 2016) ieri sono stati resi noti i sorprendenti risultati economici realizzati nella prima fase dell’ambizioso progetto, che riguarda i primi 15.500 metri quadrati. «È stato già allocato l’80 % degli spazi retail», come ha spiegato a MFF Luca de Ambrosis Ortigara, tra i fondatori di Dea real estate advisor, la società che si sta occupando della realizzazione dell’area e dell’attività di leasing del progetto. Tutto è partito dalla riqualificazione di un’area portuale dismessa di Kotka. «Il Villaggio è stato ben accolto da parte dei marchi partner perché è un progetto ad uso misto, in un ambiente urbano con attrazioni culturali, di intrattenimento e di eccellenza eno-gastronomica», ha aggiunto de Ambrosis. Entrando nel dettaglio del progetto, il Kotka old port è per i brand presenti una straordinaria opportunità per approdare a nuovi mercati, come quello russo e cinese. Difatti, dista poco più di un’ora dall’aeroporto di Helsinki ed è raggiungibile tramite traghetto da San Pietroburgo, che è a soli 60 chilometri. Appena verrà aperto, è già stato previsto un tour di shopping per 7 mila turisti cinesi organizzato dai developer in cooperazione con Cursor, facendo leva anche sulla bellezza del lungomare di Kotka, attrattiva dalle grandi potenzialità. La prima fase del progetto prevede la realizzazione di 70 store e di un’ampia food court, «Non vediamo l’ora dell’apertura della prima fase del progetto», ha dichiarato Henry Lindelöf, sindaco della cittadina. «Tra l’altro nell’area del porto vecchio verrà spostata, nella seconda fase del progetto, l’Università di scienze applicate che porterà con sé 2.500 studenti e circa 300 dipendenti». E verranno realizzati un’arena e un hotel di lusso, che si aggiungerà a un hotel già esistente, facendo schizzare il valore dell’intera zona a mezzo miliardo. Per la Finlandia si tratta del primo outlet, ed è frutto della sinergia di veterani come John Milligan, che ha capitanato i progetti primigeni di McArthur Glen, Byrne Murphy, cofondatore di McArthur Glen Europa, e Gerlad Parkers. (riproduzione riservata)