19 Maggio 2017

Alhokair investe 1,3 miliardi in Italia

Il colosso saudita ha annunciato tre mega iniziative commerciali per un totale di 224 mila metri quadrati e 670 negozi. Elisabetta Campana

Il colosso saudita Fawaz Alhokair entra a gamba tesa nel mercato italiano con tre mega iniziative di retail real estate in cui la moda è protagonista, pari a un investimento complessivo di oltre 1,3 miliardi di euro. Al Mapic Italy, svoltosi a Milano, Falcon malls, la società del gruppo creata per lo sviluppo nella Penisola, ha ufficializzato i progetti di Concordia-MilanoSesto (nell’ex acciaierie Falk), Cascina merlata, a Nord-Ovest del capoluogo lombardo e Palazzo del lavoro a Torino. «Crediamo molto nel potenziale del mercato italiano e abbiamo in cantiere 224 mila metri quadri di gla-gross leasable area (superficie lorda affittabile, ndr) pari a più di 670 punti vendita» ha detto a MFF, Luc Lescault, responsabile marketing di Falcon malls. «Le tre iniziative, che verranno inaugurate tra fine 2020 e fine 2021, hanno caratteristiche differenti», ha poi spiegato. «Nell’area Concordia di Sesto San Giovanni costruiremo un mall di 244 negozi e un retail boulevard di 121 store, oltre a una parte leisure e di entertainment. A Cascina merlata parliamo di uno shopping center (192 punti vendita), così come sarà un centro commerciale quello all’interno del Palazzo del lavoro (117 shop)». In particolare, lo storico edificio torinese realizzato da Pierluigi Nervi nel 1961 tornerà a nuova vita dopo anni di abbandono: «Realizzeremo due piani dedicati al fashion con un’offerta premium, mentre il terzo livello accoglierà la ristorazione e un museo». Nelle altre strutture, «le proposte moda spazieranno dal target medio-alto alla fast fashion». Specializzato nei settori fashion-retail, food&entertainment e shopping mall, il gruppo Fawaz alhokair, conta 20 centri commerciali in Arabia Saudita ed Egitto a insegna Arabian centres, mentre nell’ambito moda opera con più di 2.100 punti vendita gestiti in 17 Paesi e un portfolio di oltre 100 marchi distribuiti, tra cui Aldo, Accessorize, Clarks, Desigual, Old Navy, Us Polo Assn, Superdry e Zara. «La parte fashion retail, la sola quotata in Borsa, ha una capitalizzazione di circa 2,1 miliardi di dollari, e grandi opportunità di sviluppo visto che il 70% del fatturato viene realizzato in Arabia Saudita», ha precisato a MFF Domenico Guttadauro Mancinelli, chief commercial officer di Alhokair fashion retail. «Porteremo pertanto in Italia alcuni marchi internazionali non ancora presenti». (riproduzione riservata)