13 Giugno 2017

Il salone fiorentino consolida la sua collaborazione con Ice

di Chiara Bottoni

Il salone fiorentino consolida la sua collaborazione con Ice

Un ruolo fondamentale nel contribuire, in questi anni, all’internazionalizzazione di Pitti immagine è stato giocato anche da Ice-Agenzia. Una collaborazione consolidata, che dal 2000 a oggi ha consentito di invitare oltre 2 mila tra operatori e stampa estera ai saloni fiorentini e che, dal 2014, ha potuto trarre beneficio da un nuovo strumento di finanziamento, ideato dal MiSe-Ministero dello Sviluppo economico. «Viaggiamo sui 100 nuovi compratori ogni edizione, proprio grazie a questo contributo», ha sottolineato il presidente di Pitti immagine, Raffaello Napoleone. «Ad oggi ci troviamo nell’ambito delle iniziative legate al triennio già preventivato dal piano per il Made in Italy e ci auguriamo che questa iniziativa non si interrompa in futuro». Nel triennio, sono stati circa 2 milioni di euro l’anno gli stanziamenti effettuati per le iniziative di Pitti immagine. Il contributo di Ice consentirà di affiancare e supportare le manifestazioni fieristiche estive di Pitti immagine promosse dal Cfmi_centro di Firenze per la moda italiana, nella realizzazione di incoming e ospitalità per buyer e giornalisti esteri e di eventi e attività di comunicazione ad ampio respiro, tra cui quelle di promozione e valorizzazione delle nuove generazioni della moda italiana, Pitti italics (nella foto un momento dell’happening di Sansovino 6) e Who is on next uomo, oltre all’inedita iniziativa di raccordo tra la moda contemporanea e il patrimonio artistico museale italiano del Museo effimero della moda a Palazzo Pitti. (riproduzione riservata)