14 Luglio 2017

Swatch a tutto retail in Italia

Continuare il posizionamento nelle top location nazionali ed espandere la presenza nei corner multibrand: questi gli obiettivi di Francesca Ginocchio, nuovo ad di Swatch group Italia.

di Pagina a cura di Paco Guarnaccia

Swatch a tutto retail in Italia
Un kit del progetto di customizzazione Swatch x You

Tempo di primi bilanci per Francesca Ginocchio, da ottobre 2016 amministratore delegato di Swatch group Italia, filiale italiana del più grande gruppo orologiero del mondo con 18 brand in bouquet, divisi in diversi segmenti di mercato, tra cui Swatch, Omega, Breguet, Longines e Tissot. Che in questa intervsita a MFF ha raccontato i progetti italiani futuri del gruppo elevetico che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 7,55 miliardi di franchi (circa 7 miliardi di euro a cambio di ieri) in discesa, a cambi correnti, del 10,6%.

Quali sono stati i suoi primi interventi?

A fine settembre sarà un anno con questa nuova veste, ma anche il mio 18° anno in azienda. Nei primi mesi mi sono concentrata molto su tre macro obiettivi aziendali: ottimizzazione, focalizzazione e flessibilità. Sembrano teorie classiche, ma in un mercato in continua evoluzione, caratterizzato da imprevedibilità e discontinuità, è importante avere una solida organizzazione flessibile, per poter rispondere alle esigenze dei nostri partner commerciali e dei nostri clienti finali. I nostri obiettivi sono chiari: a livello distributivo continuare a essere posizionati nelle top location con i nostri retail e continuare la forte espansione di corner presso i nostri migliori partner wholesale. Per quanto riguarda il cliente finale continuare a stupirlo con nuovi prodotti e una comunicazione che parli anche ai millenials.

Cosa avete in programma per il secondo semestre dell’anno?

Apriremo 50 corner con vari brand entro la fine del 2017 e continueremo a investire in modo importante in advertising, con una certa attenzione al digitale. Siamo fortunati perché abbiamo sempre tanti contenuti di prodotto e comunicazione in tutti i segmenti che presidiamo. Swatch ha appena presentato SwatchxYou, con cui gli appassionati del marchio possono personalizzare il loro orologio. Omega, oltre a proseguire le celebrazioni per il 60° anniversario di Speedmaster, lancerà sul mercato italiano la nuova collezione Seamaster aqua terra. E, ancora, Longines che festeggerà a Pechino, con un evento internazionale, il 185° anniversario della maison e la nuova collezione Record, certificata Cosc, dedicata proprio a questa importante ricorrenza. Tante novità anche nel segmento haut de gamme, tra cui il Marine equation marchante di Breguet, un capolavoro dell’orologeria riedizione di un modello grazie al quale Luigi XVIII conferì ad Abraham-Louis Breguet il titolo ufficiale di Horloger de la marine royale. Inoltre, continueremo con l’attività di training su tutta la nostra rete retail e wholesale: un aspetto sempre più importante per garantire al cliente finale lo story telling dei nostri brand e dei nostri prodotti.

Quanto incide la filiale italiana sul globale di Swatch group?

L’Italia è sempre stata importante per il gruppo, non solo per i numeri, che per alcune marche sono i migliori in Europa, ma anche per l’immagine grazie al gusto e alla passione degli italiani verso gli orologi e per la crescente presenza di turisti da tutto il mondo. Nei primi sei mesi abbiamo segnato una crescita in tutti i segmenti. Siamo fiduciosi.

Quali sono i vantaggi di avere monomarca nelle città italiane più importanti?

Da sempre il retail è per noi un’importante strumento di marketing. Siamo posizionati nelle key location con molti dei nostri marchi come Swatch, Omega, Tissot e Breguet. Anche i numeri sono in crescita a doppia cifra, grazie al positivo flusso di turisti nei primi sei mesi dell’anno: orientali, ma anche americani, sud americani e russi. L’Italia si conferma una meta importante per turismo e shopping.

Come vi state muovendo con l’e-commerce?

Dopo Swatch e Tissot, da meno di un anno abbiamo aperto questo canale anche per Hamilton e anche in questo caso l’esperienza si è rivelata molto positiva. L’aspetto interessante è che il cliente che compra su questa piattaforma cerca prodotti più particolari e dal prezzo medio più alto. (riproduzione riservata)