15 Luglio 2017

Gianvito Rossi corre (+30%) e rilancia con Mytheresa

Lo shoe designer ha festeggiato i cinque anni di collaborazione con l’e-tailer da 170 milioni di euro di fatturato e i dieci anni di vita del marchio che ha chiuso l’esercizio in crescita con 84 milioni di ricavi e 200 dipendenti nel mondo.

di Chiara Bottoni (Rimini)

Gianvito Rossi corre (+30%) e rilancia con Mytheresa
Un’immagine dell’azienda Gianvito Rossi

Cinque anni di proficua collaborazione. Gianvito Rossi e Mytheresa.com hanno celebrato nei giorni scorsi con un evento al Grand Hotel di Rimini la loro liaison che coincide con i dieci anni di vita del marchio di calzature di San Mauro Pascoli (Forlì-Cesena). Risale, infatti, alla primavera-estate 2007 la prima collezione realizzata dallo shoe designer, figlio del famoso Sergio Rossi. Allora a lavorare per il marchio erano 15 persone. Oggi sono circa 200 in tutto il mondo, a servizio di un business da 84 milioni di euro di ricavi 2016, in crescita continua di oltre il 30% l’anno. «È stato tutto veloce, entusiasmante e inaspettato», ha raccontato a MFF Gianvito Rossi. «Ho avviato la mia linea con l’idea di fare quello che mi piaceva, senza grandi ambizioni e le cose sono andate da sé». Il marchio è attualmente presente con dieci boutique nel mondo, in aumento grazie ad aperture dirette o in partnership. «All’inizio di agosto inaugureremo il primo shop in shop a Tokyo grazie a una joint venture maggioritaria con Matsuya Ginza e un corner a Londra da Harrods», ha aggiunto Rossi, «fondamentale, però, è stato anche lo sviluppo dell’e-commerce, in particolare con Mytheresa, uno dei nostri top client». A confermarlo è stato anche Michael Kliger president dell’e-tailer, realtà da 170 milioni di turnover 2016, proiettata verso una crescita di oltre il 40%. «Gianvito Rossi è tra i nostri top brand in termine di volumi. Ci accomunano valori come il focus sul prodotto e l’attenzione verso il cliente, che sono alla base del nostro lavoro. Perciò vedo per noi un futuro roseo», ha concluso il manager. (riproduzione riservata)