13 Settembre 2017

La Rinascente mette il turbo

La catena di department store italiana lancia il progetto Avdm-Aux villes du monde con l’idea di riunire in un network le insegne di Central group e offrire servizi like local e on demand alla clientela, diventando ambassador della propria città. Per il 2017, il gruppo da 520 milioni di ricavi prevede una crescita single digit.

di Elisabetta Campana

«Tutti si stanno focalizzando sull’online, noi invece investiamo sui nostri grandi magazzini: creiamo un network che ne esalti non solo il ruolo economico, ma anche quello sociale, visto che sono fortemente radicati nel territorio e fulcro della vita cittadina. In altre parole trasformiamo lo shopping in lifestyle», ha detto a MFF Vittorio Radice, vice chairman di La Rinascente al lancio, ieri a Milano, del nuovo progetto Avdm-Aux villes du monde. Si tratta di un brand internazionale che riunisce in un club sette top department store che fanno capo al tailandese Central group-Central chidlom & Central embassy di Bangkok: La Rinascente Duomo a Milano e il flagship di Roma in apertura il 12 ottobre in via del Tritone (vedere box a lato), KaDeWe a Berlino, Oberpollinger a Monaco, Alsterhaus ad Amburgo, Illum a Copenhagen, oltre al Goldenes quartier a Vienna (nell’orbita di Signa group, partner di Central group). Sotto il logo Advm, e il sito omonimo, vengono proposti alla clientela un luxury travel magazine, che offre un punto di vista privilegiato sulle varie città a livello di moda, design food e cultura; una newsletter bisettimanale con info esclusive che permettono anche ai turisti di vivere like local e un servizio di personal consierge con App effettuato via WhatsApp. Per un’offerta ancora più tailor made, Avdm si avvale del nuovo servizio On demand de La Rinascente, che permette di ricercare nello store di Milano, e presto in quello romano e negli altri del network, i prodotti voluti dai clienti, inviandoli ovunque desiderino in Italia e nel mondo. «Grazie a On demand coltiviamo il rapporto con il cliente anche fuori dal negozio, con una redemption, in soli due mesi, del 15%. I prodotti più richiesti sono le borse donna», ha commentato Pierluigi Cocchini, ceo di La Rinascente. «Nel 2017 prevediamo per La Rinascente una crescita single digit rispetto ai 520 milioni di euro di fatturato del 2016. Vista l’ottima partenza ci aspettiamo numeri importanti anche da questo servizio», ha concluso Radice, aggiungendo che in Avdm potranno entrare anche insegne affiliate. (riproduzione riservata)