21 Settembre 2017

Cucinelli non arresta la sua crescita garbata

L’imprenditore umbro, dopo un primo semestre archiviato a 243,3 milioni di euro (+10,7%), prevede una prosecuzione del trend anche nel corso del prossimo anno.

di Milena Bello

Cucinelli non arresta la sua crescita garbata

Brunello Cucinelli non accenna a rallentare la sua ormai tradizionale crescita garbata. Dopo aver archiviato il primo semestre con un +10,7% di incremento dei ricavi a 243,3 milioni di euro (vedere MFF del 30 agosto) e aver dichiarato una previsione di crescita a doppia cifra per l’esercizio in corso sia sul fronte dei ricavi sia quello dei profitti, l’imprenditore di Solomeo si prepara a un 2018 ancora sotto il segno positivo. «Gli ordini sono ormai quasi tutti conclusi», ha precisato a MFF l’imprenditore, «e quelli per la primavera-estate 2018 possiamo dire che sono stati importanti. Cosa che lascia presupporre un bell’anno. Vedo che in generale», ha aggiunto, «c’è una riscoperta dei capi esclusivi che si traduce in prodotto poco distribuito. Il web ha massificato un po’ tutto, sia il prodotto che l’immagine, nella moda come anche negli altri ambiti. Ora è in atto una rinascita dell’arte di attendere». Per la maison significa focalizzarsi sul progetto e-commerce, lanciato lo scorso gennaio, ma con una gestione «garbata» e, soprattutto, cercando di trasmettere attraverso il concetto di alto livello di manualità e di lusso. «Su questo fronte stiamo ricevendo ottimi segnali dalla clientela», ha ammesso il patron del gruppo a margine della presentazione della collezione per la prossima primavera-estate che gioca, come da tradizione, sul dialogo tra maschile e femminile, nelle forme over e nei tessuti. Ora, però, è la donna ad avere il predominio. E così, in una collezione che lascia ampio spazio al concetto di contrapposizione e all’etno-chic, ecco che sono le micropailettes incastonate sui motivi check e sulle gessature, le rouches, i volants e le piume a dare un tocco vezzoso alla collezione. Tra i dettagli che fanno la differenza, le cinture che sembrano moderni corsetti e il tacco importante, quasi a stiletto, che fa capolino per la prima volta nella collezione. Nuovo anche l’uso del denim nella sera declinato in abiti o in giacche tuxedo con rever. (riproduzione riservata)