21 Settembre 2017

Mademoiselle freak per di Morabito

di Roberta Maddalena

Mademoiselle freak per di Morabito

Perle, piume e corsetti a volontà. Giuseppe di Morabito crea una collezione di 180 capi, pensata per la stagione primavera-estate 2018, che ricorda tanto le atmosfere del film di Sofia Coppola, Marie Antoinette, tra bluse vittoriane, trench floral printed e dettagli in pizzo che fanno da contrasto ad ampi pantaloni da rave party. «Sono praticamente ossessionato da tutto quello che riguarda l’arte, specialmente dal periodo barocco», ha spiegato a MFF lo stilista. Che giunto alla quinta collezione svela i nuovi progetti del suo marchio, nato solo nel 2014, che oggi fa capo al gruppo finanziario Gdm Milano di cui lo stesso Morabito è maggiore azionista. In linea di continuità con il progetto di crescita retail annunciato lo scorso anno (vedere MFF del 26 novembre 2016), la label, che stima di chiudere l’esercizio in corso con un turnover di 1,8 milioni di euro, ha siglato un accordo di distribuzione a livello globale con Tomorrow ltd, che permetterà al brand di rafforzare la sua presenza in Cina e Giappone, dove al momento sono concentrate le vendite, e guardare con maggiore slancio al mercato del Vecchio continente. Ma non è tutto, perché la griffe, che in Usa si appoggia all’e-commerce Moda Operandi mentre in Turchia è presente all’interno del department store di Instanbul Beymen, presenterà sabato in occasione di Milano moda donna la sua prima linea di accessori per un totale di 14 pezzi tra calzature, guanti gioiello, orecchini e collane. «Non escludo che presto potrete sentir parlare anche di profumi», ha scherzato il designer calabrese. Che in occasione della sua presentazione all’interno degli spazi della gipsoteca Fumagalli&Dossi di via Montello 4 a Milano ha anticipato anche l’imminente sbarco sulla piattaforma di Farfetch. (riproduzone riservata)Roberta Maddalena