5 Ottobre 2017

Borsa italiana punta tutto sul made in Italy

Nasce Italian listed brands, indice delle 22 realtà quotate più forti d’Italia. La metà sono fashion

di Valentina Nuzzi

Borsa Italiana vara un nuovo strumento per identificare le aziende italiane con la migliore brand awareness. Battezzata Italian listed brands, la classifica comprende 22 società quotate a Piazza Affari e accomunate dai valori di creatività, eccellenza, innovazione e vocazione all’internazionalizzazione, che secondo l’ente sono alla base della produzione Made in Italy. A comporre la lista sono, oltre a realtà come Autogrill, Campari e Ferrari, soprattutto nomi del ready-to-wear e degli accessori di lusso tricolore. Come Brunello Cucinelli, Damiani, Geox, Luxottica, Moncler, Ovs, Piquadro, Safilo group, Salvatore Ferragamo, Tod’s e Yoox Net-a-porter group. «Il lancio di Italian listed brands sul nostro mercato conferma la volontà di Borsa Italiana di impegnarsi continuamente a valorizzare al meglio i migliori brand italiani. Siamo convinti che questa nuova iniziativa sia coerente con questo obiettivo», ha detto Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana. Realizzata in tandem con un pool di esperti settoriali, tra cui analisti industriali e finanziari sia italiani sia internazionali, Italian listed brands verrà poi utilizzata per creare un nuovo indice di Ftse Russell nell’ambito della copertura del mercato italiano che sarà diffuso a partire dal 18 dicembre. (riproduzione riservata)