7 Ottobre 2017

Dolce & Gabbana re a Tokyo

La griffe di Domenico Dolce e Stefano Gabbana vola in Giappone e porta in pedana, da Isetan, la collezione #dgmillennials. Domani, invece, saranno celebrate le alte artigianalità all’Ambasciata d’Italia

Dolce & Gabbana re a Tokyo

Un tributo a Tokyo e al suo spirito di creatività young & cool. Con questa idea la maison Dolce & Gabbana è approdata nella capitale giapponese per una serie di eventi. A partire dal gemellaggio con Isetan per portare in passerella la collezione speciale #dgmillennials, un racconto al maschile e al femminile che unisce le radici del marchio di Domenico Dolce e Stefano Gabbana con lo spirito manga-pop della new generation nipponica. «Siamo felici di portare a Tokyo questo progetto soprattutto perché Isetan ha voluto realizzare questa sfilata speciale insieme a un marchio italiano», hanno spiegato a MFF i due designer, che nei mesi scorsi erano volati in Giappone con le loro alte artigianalità (vedere MFF del 14 aprile). «Tokyo è una città incredibile, in continua trasformazione... Una metropoli che racconta il futuro e dove le nuove generazioni amano la moda in maniera viscerale. Abbiamo voluto essere qui con un progetto speciale, unico. Una collezione ispirata allo streetwear che è radicato in questa città, alla giovinezza e all’innovazione di questa nuova generazione di millennials e soprattutto alla creatività dei giovani clienti giapponesi che sono grandi conoscitori della moda». Sotto i riflettori un mix di Far east tradizionale e di Occidente moderno, tra street e sportswear. In un trionfo di stampe graffitate, scritte, patch e decorazioni mutuate dalle subculture metropolitane. Senza dimenticare alcuni pezzi speciali realizzati con tessuti esclusivi e dalle ricamature sontuose. Il menswear, in particolare, è scandito da una carrellata di unique pieces scelti per unire il tailoring classico con un attitude digitale, nel segno degli 80s. In tandem con lo show, che si è svolto all’interno del department store di Shinjuku, è stato inaugurato uno speciale pop-up store con lo stesso concept sperimentato nelle scorse settimana a LaRinascente di Milano. Con un focus particolare sulle sneakers, scelte come fil rouge per tutte le modelle in pedana, e pronte per una personalizzazione a 360 gradi. Domani alle ore 12, invece, il focus sarà sulle alte artigianalità. Perché dopo il grande evento di Palermo della scorsa estate (vedere MFF dell’11 luglio), i due designer festeggeranno l’alta moda donna, l’alta sartoria uomo e l’alta gioielleria con una passerella che avrà come cornice l’Ambasciata d’Italia a Tokyo.