12 Ottobre 2017

Qvc next guarda a Francia e Germania

L’incubatore del colosso Usa da 8,7 miliardi dedicato alle giovani imprese ha debuttato in Italia E dopo essersi distinto come best practice si prepara ora a sbarcare Oltralpe.

di Fabio Gibellino

Qvc next guarda a  Francia e Germania
Un look Curry

Si allarga il raggio d’azione di Qvc next. L’incubatore del colosso Usa da 8,7 miliardi dollari (circa 7,3 miliardi di euro al cambio di ieri) nasce in Italia nel 2016 con l’obiettivo di sostenere l’imprenditoria di nuova generazione. Un progetto, che presto si evolve andando a offrire formazione, in tandem con The European house Ambrosetti, nel format Qvc next lab pensato specificatamente per l’imprenditoria femminile. L’iniziativa, la cui prima edizione ha portato alla ribalta 12 startup italiane di cui due, Cora happywear e Quid, sono state già selezionate per entrare a far parte dell’offerta televisiva e digitale di Qvc, si è distinta come best practice da esportare negli altri Paesi del network a partire da Francia e Germania. «Il tessuto imprenditoriale italiano si compone naturalmente di piccole e medie imprese, molte delle quali start up», ha spiegato a MFF Paolo Penati, amministratore delegato di Qvc Italia che nel 2016 ha chiuso con un fatturato di 129 milioni di euro. «L’idea di dare spazio e supporto concreto a quelle più interessanti è stata vincente e ci ha permesso di contribuire al loro sviluppo in maniera fattiva. E non possiamo che essere contenti che questo progetto nato nel nostro Paese adesso possa esprimersi su scala internazionale. Qvc Italia festeggia sette anni di cui sei anche in versione digital, creando una costante relazione con i propri clienti e dando visibilità alle tematiche a loro più care in molti modi, non ultimo il sostegno alla Fondazione Umberto Veronesi con il progetto Pink is good per cui abbiamo organizzato un esclusivo charity dinner il 27 ottobre». Non solo, Qvc Italia sarà protagonista anche della prossima edizione di Smau Milano, in calendario dal 24 al 26 ottobre. «Qvc next nasce per aiutare le nuove realtà imprenditoriali italiane a crescere e diventare grandi. Lo fa raccontando con passione le storie di queste realtà, costruendo le opportunità per renderle un successo. La partnership con Smau nasce proprio dalla costante ricerca da parte di Qvc di talenti con progetti da promuovere attraverso la nostra piattaforma. A Smau Milano saremo a disposizione per raccontare il nostro modello di Open innovation, ma anche per ascoltare le startup e i loro progetti e per supportarle per trasformarle in business di successo», ha concluso Penati. E proprio grazie a questa visione e al suo modello, il network di vendite televisive sarà insignito del Premio innovazione Smau. (riproduzione riservata)