14 Novembre 2017

Modaprima chiude a +3%

di Matteo Minà (Firenze)

Modaprima archivia l’83ª edizione con una crescita complessiva del 3% dei buyer, trainata dalle presenze estere. Durante la kermesse di Pitti immagine dedicata al fast fashion uomo e donna di qualità per la media e grande distribuzione, sono stati 1.450 i buyer totali, in aumento rispetto ai 1.400 della fiera di un anno fa. Di questi, 800 (+7,5%) sono arrivati da 48 Paesi esteri. Performance positive da Giappone (+18%, in testa alla classifica dei paesi stranieri), Turchia (+47%), Russia (+33%), Stati Uniti (+50%), Hong Kong, Cina, Emirati Arabi e paesi dell’Est Europa. Per gli italiani c’è stata una riconferma dei numeri archiviati sei mesi fa. «Modaprima conferma la sua vocazione all’internazionalità», ha spiegato Agostino Poletto, direttore generale di Pitti immagine. «Siamo consapevoli che questo settore sta attraversando una fase piuttosto complessa. Per questo auspichiamo una maggior sinergia tra tutti gli operatori in campo». (riproduzione riservata)