14 Dicembre 2017

Inditex a +9,5% nei nove mesi

Il colosso spagnolo del fast-fashion ha chiuso il periodo sfiorando 18 miliardi di euro di vendite, grazie all’espansione della rete distributiva e al potenziamento dell’e-commerce. Segnali positivi in vista per il quarto trimestre.

di Fabio Gibellino

Inditex a +9,5% nei nove mesi
Un look Zara

I primi due terzi dell’anno fiscale di Inditex si sono chiusi con una crescita del 9,5%. Il colosso spagnolo del fast-fashion, che controlla tra gli altri i marchi Zara, Massimo Dutti, Bershka e Pull&Bear, ha chiuso i nove mesi con vendite per 17,96 miliardi di euro. Risultato ottenuto grazie soprattutto all’espansione dei canali distributivi, sia online che tradizionali. Quest’ultimo, grazie alle 212 inaugurazioni, 90 delle quali in Asia, ha sfondato le 7.500 unità, mentre l’e-commerce è arrivato a toccare 45 paesi grazie all’apertura di zara.com in India. Il potenziamento delle vendite online dovrebbe portare a una corrispondente riduzione della tradizionale distribuzione brick and mortar. Più lento è stato il tasso di crescita per margini e profitti, che hanno portato a bilancio un ebitda a +6% per 3,82 miliardi di euro, e profitti, a +6% per 2,3 miliardi di euro. Per quanto riguarda il terzo trimestre invece, pur segnando un passo meno spedito, il gruppo ha registrato comunque vendite a 6,29 miliardi di euro e profitti a 975 milioni di euro (+2,7%). La prestazione si conferma sostanzialmente in linea con le attese degli analisti. In prospettiva, per quanto riguarda il quarto trimestre, la società guidata da Pablo Isla ha dato un’accelerata alle vendite, che nel periodo compreso tra il primo novembre e l’11 dicembre, sono cresciute del 13%. In risposta, il titolo, negoziato alla Borsa di Madrid, ha chiuso la giornata a 31,30 euro, a +1,72% rispetto alla seduta precedente. (riproduzione riservata)