15 Dicembre 2017

Yoox-Ice, patto per il Made in Italy

di Chiara Bottoni

Yoox-Ice, patto per il Made in Italy

Yoox e Ice uniscono le forze per la promozione del Made in Italy sui mercati di Usa e Cina. Per la prima volta nella storia italiana e probabilmente internazionale, un’organizzazione governativa ha stretto un patto con una società privata, aprendo le porte a scenari inediti. Nel dettaglio, l’agenzia per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane si avvarrà del supporto dell’e-commerce, facente capo al gruppo Ynap, per favorire lo sviluppo del commercio digitale di piccole e medie realtà del fashion e del lusso, attraverso la creazione di una piattaforma ad hoc all’interno di Yoox. Un e-store specifico, che si chiamerà Italian hidden gems e che sarà fruibile dai mercati dell’ex Celeste impero e degli Stati Uniti. Il kick off del progetto avverrà intorno alla metà del prossimo anno con la presentazione delle collezioni in season per la fall 2018, andando così a distinguersi rispetto al resto dell’offerta di Yoox basata sugli stock di stagioni passate, e sarà supportato da iniziative di promozione online e offline gestite dall’e-commerce grazie a un sostegno economico di Ice di 3 milioni di euro spalmati su 12 mesi, durata prevista del progetto. «L’idea nasce da due considerazioni: le pmi italiane hanno un prodotto eccellente ma necessitano di un supporto nella distribuzione in generale, tanto più nell’e-commerce, che richiede competenze specifiche per ottenere visibilità e generare traffico», ha spiegato a MFF Michele Scannavini, presidente di Ice. «Perciò abbiamo sentito l’esigenza di individuare un partner strategico che ci affiancasse in questo percorso. Insieme a Mise-Ministero dello sviluppo economico, Confindustria, Confartigianato e Cna Federmoda abbiamo selezionato Yoox nell’ambito di una short list di cinque candidati europei, trovando nella società requisiti essenziali come la credibilità e una solida presenza in Usa e in Cina (mercati dove l’e-commerce è presente con sedi locali rispettivamente dal 2003 e dal 2010, ndr.)». Nello specifico, l’accordo si inserisce in una serie di iniziative avviate da Ice da due anni e mezzo a questa parte, che per il 90% hanno interessato il mercato statunitense, coinvolgendo più di 3 mila imprese e generato 250 milioni di euro di fatturato aggiuntivo. «Il nostro punto di forza è stato quello di aver dimostrato in questi anni di trasformare la vendita in qualche cosa di completo, lavorando su consumatore, editing e showcasing», ha poi aggiunto Alessandra Rossi, presidente di Yoox. «Metteremo insieme le nostre expertise per realizzare un’operazione di scouting di marchi italiani dal forte dna, alcuni dei quali magari già presenti sul nostro e-commerce, da inserire in questo contenitore di storytelling, supportando la loro visibilità grazie a operazioni di promozione dedicate online e offline». Mentre per l’online si procederà attraverso le modalità già collaudate, la promozione offline prenderà corpo con la creazione di shop in shop vetrina, non dedicati alla vendita, e di eventi in loco. «Il target di consumatori sarà quello attuale di Yoox, ovvero un mercato di lusso accessibile», ha aggiunto Rossi. Nello specifico, i cento marchi selezionati verranno raggruppati in sei aree tematiche, craftmanship, style, creativity, innovation, heritage e design, riservando una quota del 40% per l’abbigliamento, del 25% per le calzature, del 23% per borse e accessori che non utilizzino pellicce e pellami esotici, del 6% per i bijoux prodotti senza metalli e pietre preziose e del 6% per design, oggettistica e accessori per la casa, con l’esclusione di prodotti in legno e alimentari. Tutti i brand coinvolti beneficeranno di un supporto formativo, nell’ambito delle attività di Ice. «Il modello di Yoox ci sarà utile allo scopo di creare partnership analoghe per altri ambiti di prodotto», ha concluso Scannavini, aggiungendo che: «Siamo in discussione con Alibaba per valutare la possibilità di creare concetti aggreganti per altre categorie di prodotto come food e vino». I requisiti per proporre la propria azienda sono l’iscrizione alle Camere di commercio industria, artigianato e agricoltura nazionali, rientrare nei parametri di pmi e avere il marchio registrato in Cina e Usa. Le candidature possono essere inviate all’indirizzo italianbrands@yoox.com. (riproduzione riservata)