29 Dicembre 2017

Aldo bruè a tutto retail

La label di calzature, che ha acquisito la licenza di Magli, aprirà una vetrina a Milano

di Andrea Guolo

Aldo bruè a tutto retail
Scarpe Aldo Bruè

Aldo Bruè prepara nuove aperture per il 2018. Dopo aver acquisito la licenza di Bruno Magli (vedere MFF del 25 febbraio), l’azienda marchigiana specializzata in calzature maschili ha inaugurato lo store di Almaty, in Kazakistan, monobrand dedicato alle collezioni dello storico marchio bolognese di proprietà Marquee brands, e si prepara a riaprire un monomarca a Milano nel secondo semestre del 2018. Intanto l’azienda sta investendo sul brand Aldo Bruè per consolidare il canale wholesale e aumentare progressivamente le attività di retail diretto, già testate con i quattro punti vendita di Milano, Palmanova, Hong Kong e Jakarta. Nell’ex colonia britannica ora cinese e nella capitale indonesiana, la società è presente con propri showroom e a Pechino, durante l’anno, ha aperto tre corner all’interno di altrettanti shopping mall. «La nostra volontà», ha spiegato a MFF Fabrizio Grassi, ceo di Ab intrade, società controllata da Aldo Bruè e incaricata dello sviluppo commerciale in Asia e middle east, «è di potenziare il marchio e renderlo presente nei territori di nostro interesse, con un investimento mirato alla sua riconoscibilità». Il 2017 si è chiuso in linea con l’esercizio precedente, a 15 milioni di ricavi. In prospettiva Grassi, con i due soci Stefano Luzi (che in qualità di ceo di Ab servizi segue direttamente la licenza Magli) e Maurizio Ciambella (presidente e ceo di Aldo Bruè), si dice disponibile ad un’apertura di capitale a soci esterni. «Non abbiamo trattative già avviate e dobbiamo crescere per essere più appetibili, ma il business presenta ottime potenzialità e pensiamo di poter rappresentare un investimento ad alta redditività nel medio termine, forti di un prodotto eccellente e di un network internazionale». Network che può contare sui due showroom asiatici e su quelli europei di Milano, per la clientela internazionale, e Zurigo per i paesi di lingua tedesca. (riproduzione riservata)