2 Gennaio 2018

Agl potenzia l’e-store e vara l’eveningwear

Il brand di calzature da 35 milioni di euro (+10%) ha esteso il suo e-commerce agli Usa. In vista una capsule red carpet per gli Oscar.

di Barbara Rodeschini

Agl potenzia l’e-store  e vara l’eveningwear
Maggie Gyllenhaal per Agl

Non si ferma la crescita di Agl-Attilio Giusti Leombruni. Il marchio di calzature easy-chic, fondato a Montegranaro nel 1958 e oggi guidato dalla terza generazione familiare, dopo aver chiuso il 2015 in crescita del 10%, a quota 33 milioni di euro, archivia il 2016 raggiungendo un turnover di 35 milioni di euro, con una distribuzione che tocca le principali mete retail internazionali come il corner monomarca a Parigi presso Galeries Lafayette ma anche da Rinascente a Roma e Milano, nella catena Nordstrom, a Matzuya Ginza di Tokyo, The Room a Pechino, Bosco dei ciliegi a Mosca, Illum a Copenaghen, Kadewe a Berlino e Rubaiyat a Jeddah. Non solo, nel 2018 la collezione daywear accoglierà per la prima volta una linea pensata per la sera, la Red carpet capsule collection, che sarà disponibile in esclusiva online a partire da una settimana prima della notte degli Oscar 2018, prevista per il 4 marzo. «In primavera abbiamo portato il nostro e-commerce in Usa con una struttura anche logistica in loco e questo ha dato subito buoni risultati già con la fall/winter in un mercato che per noi è fondamentale, dato che qui realizziamo il 50% dei nostri risultati», ha spiegato a MFF Vera Giusti, direttore comunicazione e marketing. «Subito dopo gli Stati Uniti ci sono Germania e Russia mentre stiamo lavorando per potenziare Far e Middle east che per noi sono ancora relativamente nuovi». Sul fronte creativo, la collezione primavera-estate ’18 è anche l’occasione per tenere a battesimo il primo digital show del marchio, che ha anche inaugurato il suo corner numero uno alle Galeries Lafayette di Parigi. In scena ci sono le mille sfaccettature della donna Agl, che spazia da proposte athleisure con calzini di filato di cotone su maxi suola di gomma esplosa con aria ultralight alle seducenti mule di serpente ayers su tacchi in abs, fino alle ciabattine snob che ricordano le sleeper degli alberghi di lusso ma sono realizzate in nappa. (riproduzione riservata)