12 Gennaio 2018

Una performance corale per il collettivo 032c

Un’esibizione di danza, un tableau vivant e la proiezione di un video hanno animato la presentazione dei creativi dell’omologo magazine tedesco, articolata in 70 look made in Europe.

di Matteo Minà (Firenze)

Una performance corale per il collettivo 032c

Una performance corale. Le note di un pianoforte scandite dalla lettura di alcuni passaggi del manifesto di ispirazione What we believe. L’esibizione di una ballerina. Con un finale dove gli stessi modelli diventano parte attiva di un tableau vivant con una voce all’unisono, prima della proiezione di un video gridato. Lo show, in scena all’interno del rinascimentale Palazzo Medici Riccardi a Firenze, ha fatto da cornice ieri sera alla presentazione della collezione di abbigliamento di 032c, lanciata da un collettivo di creativi dell’omologo magazine tedesco (vedere numero di martedì). «Abbiamo scelto questo palazzo per una sorta di associazione romantica con la nostra visione», hanno spiegato a MFF Maria e Joerg Koch, fondatori del magazine. Questo evento è espressamente pensato per Firenze e per Pitti immagine uomo e non sarà più replicato». Sviluppata su una ventina di look uomo e donna per circa una settantina di pezzi, tra capi in pelle e toni blu indaco, la proposta, tutta made in Europe, comprende capi e accessori stretwear, come bomber oversize, pantaloni ampi, felpe e magliette. «La vendita sarà online e in una sessantina di plurimarca nel mondo, alcuni dei quali ospitano una sorta di pop-up store», ha proseguito Maria Koch, designer del brand. «I capi saranno disponibili sul mercato in un paio di settimane e ci auguriamo di replicare il successo della linea di T-shirt e accessori lanciata recentemente, con alcuni pezzi subito sold out». Prima e dopo lo show, che è andato in replica più volte, Justin O’Shea, ex direttore creativo di Brioni, è stato protagonista in veste di mixology utilizzando Goldy gin, progetto lanciato un paio di mesi fa dalla sua passione per il celebre distillato. Brand che al momento sembra essere il suo vero interesse visto che ha confermato la volontà di concentrarsi sullo sviluppo della bevanda e di non voler al momento pensare a nuovi progetti in ambito fashion. (riproduzione riservata)