6 Dicembre 2017

Chanel celebra Lagerfeld ad Amburgo

Chanel celebra Lagerfeld ad Amburgo
il finale della collezione Chanel Métiers d'art ad Amburgo

La maison della doppia C ha scelto Amburgo, città natale del creativo, per lo show della collezione Métiers d’art. Quel Kaiser Karl che ha contribuito a costruire l’estetica del prêt-à-porter della maison C a suon di show colossali, come l’ultimo andato in scena nella città anseatica. È così che è apparso agli occhi del pubblico il défilé della collezione Métiers d’art, la pre-fall di Chanel, che puntualmente, nel mese di dicembre, fa tappa in location differenti, in giro per il mondo. Così dopo Dallas, Salisburgo, l’Havana, Roma e Parigi, ieri è stata la volta di Amburgo. Spazio scelto per la sfilata Paris-Hamburg è la sala concerti Elbphilharmonie, imponente sala da concerto , progettata dallo studio di architetti Herzog & de Meuron, che si erge sullo skyline della città con la sua facciata scenografica composta da 1.100 pannelli a specchio. Un’intera orchestra ha  scandito il sound dello show, con le modelle che hanno sfilato attraverso i palchi dell’auditorium. In scena, una collezione ricca di richiami alla cultura teutonica, con numerose citazioni militari. A partire dai copricapi con visiera, impreziositi da broche di perle, simili a uno stemma, e ingentiliti da velette di tulle nero. Quello stesso tulle utilizzato per le architettoniche gonne a plissé indossate con gilet armatura di matelassé o con pull fittamente decorati in black and white.