20 Marzo 2017

Per Global blue i cinesi (31%) fanno volare il made in Italy

Per Global blue i cinesi (31%) fanno volare il made in Italy

Secondo un’indagine condotta da Global blue i turisti stranieri confermano il loro amore per le eccellenze italiane. Secondo la ricerca, i più fedeli al made in Italy sono i turisti cinesi, che nel trimestre dicembre 2016-febbraio 2017 hanno generato acquisti tax free a +4% e che con uno scontrino medio pari a 975 euro, rappresentano da soli il 31% del totale. Il trend positivo ha riguardato anche i visitatori russi cresciuti del 37% con uno scontrino da 662 euro. Stando alle cifre diffuse dalla società leader del settore del tax-free, inoltre, anche il flusso proveniente da Hong Kong e dagli Stati uniti ha contribuito alla crescita, segnando rispettivamente un +11% e un +7%, mentre giapponesi e arabi hanno registrato un -12%. Entrando nel dettaglio, moda & fashion continua a essere la categoria più amata (+6%) con uno scontrino medio pari a 755 euro, mentre orologi & gioielli ha evidenziato un calo sia in termini di acquisti (-5%) che di scontrino medio (-6%). Per quanto riguarda le città, Venezia è la piazza dove si è avuto l’incremento maggiore in termini di scontrino medio, Firenze, grazie soprattutto ai turisti russi, è quella che ha fatto registrare l'incremento più importante (+39%), seguita da Roma e Milano cresciute dell’11% e del +6%: ma con il capoluogo lombardo capace di uno scontrino da 953 euro ad acquisto.