Livestage

23 Marzo 2017 - 19:09

Perry Elllis, ricavi a -4,2% nel 2016

Perry Elllis, ricavi a -4,2% nel 2016

 

 

Perry Ellis International ha chiuso il 2016 con ricavi per 861 milioni di dollari (circa 798 milioni di euro), in flessione del 4,2% rispetto all’anno precedente e vendite nette a -4,5% per 825 milioni di dollari (circa 764 milioni di euro). Nell’esercizio appena passato, il gruppo a stelle e strisce ha messo a segno un utile netto per 14,517 milioni di dollari (circa 13 milioni di euro) rispetto al rosso di 7,3 milioni di dollari (circa 6,7 milioni di euro) dell’anno precedente e un utile lordo pari a 318 milioni di dollari (circa 294 milioni di euro). (Nella foto un look)

 

 

 

23 Marzo 2017 - 18:58

Carrefour, linea homewear con Matali Crasset

Carrefour, linea homewear con Matali Crasset

A due anni di distanza dalla capsule con Kenzo Takada, fondatore di Kenzo, Carrefour ha svelato una nuova collezione a insegna Tex in collaborazione con la designer industriale francese Matali Crasset. Battezzata Twist la vie, in omaggio alle stampe pop di ispirazione vegetale che la caratterizzano, la linea (nella foto alcuni pezzi), è destinata a crescere nei prossimi mesi e si compone di asciugamani, lenzuola, accappatoi e altri complementi per la casa che saranno disponibili nei punti vendita del marchio per tutto il 2017.
23 Marzo 2017 - 17:57

Rodenstock rinnova con Porsche design per 10 anni

Rodenstock rinnova con Porsche design per 10 anni

Rodenstock, azienda di occhialeria con base a Monaco di Baviera, ha rinnovato il contratto di licenza per la produzione della linea eyewear di Porsche design (nella foto un modello) per i prossimi dieci anni. L’azienda, il cui secondo mercato dopo la Germania è quello italiano, che rappresenta il 30% del fatturato, conta 15 stabilimenti produttivi in 13 Paesi e punti vendita sparsi in 85 nazioni.

23 Marzo 2017 - 17:39

Canepa, 15 offerte sul piatto

Canepa, 15 offerte sul piatto

Canepa vicina al riassetto. Il gruppo comasco specializzato nel settore serico (nella foto una sciarpa), che di recente ha incorporato la licenza di Luca Roda (vedere MFF del 1° febbraio), avrebbe incaricato l’advisor Visconti management di valutare le offerte di gruppi industriali e private equity interessate a investire nell’azienda, che nel 2015 ha fatturato 107 milioni di euro (+3%). Tra le 15 società che avrebbero messo gli occhi sul gruppo fanno capolino anche Tages, Vam investments, Idea capital e Oxy capital, che negli ultimi mesi ha manifestato il suo interesse anche nei confronti di Stefanel, attualmente in attesa dell’approvazione del Tribunale di Treviso per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo. La famiglia Canepa potrebbe così aprire il proprio capitale a un partner esterno, come parte del percorso di ristrutturazione del debito di circa 80 milioni di euro maturato 10 anni fa quando Elisabetta Canepa e i suoi due figli hanno acquisito il controllo totale della società.

23 Marzo 2017 - 17:36

Piquadro lancia un progetto a favore delle start-up

Piquadro lancia un progetto a favore delle start-up

Piquadro rinnova il suo sostegno a favore delle giovani realtà imprenditoriali inaugurando un nuovo progetto, battezzato MyStartup funding program. L’iniziativa, che intende premiare le idee più innovative concepite da imprese in fase embrionale nell’area della tecnologia applicata all’industria della valigeria e dell’accessorio moda, prevede di destinare alla start-up più meritevole una somma di 100mila euro, oltre a un percorso formativo di accelerazione in Silicon Valley (California). “Ho sempre creduto nel potere delle idee e il progetto MyStartup funding program vuol essere un incoraggiamento a credere nelle sfide più difficili con l’obiettivo di stimolare l’innovazione e sviluppare le iniziative imprenditoriali meritevoli”, ha dichiarato Marco Palmieri (nella foto), ad della società bolognese. Il gruppo di pelletteria quotato a Piazza Affari, che ha recentemente rilevato l’80% del marchio The Bridge, ha archiviato i nove mesi del 2016 con un fatturato consolidato in salita del 2,8% per 51,2 milioni di euro (vedere MFF del 4 febbraio).

 

 

 

 

 

 

 

23 Marzo 2017 - 16:20

Intertrade group celebra il profumo con due eventi speciali

Intertrade group celebra il profumo con due eventi speciali

In occasione del debutto di Esxence, fiera internazionale dedicata alla profumeria d’autore in agenda a Milano fino al 26 marzo, Intertrade group, azienda leader nel settore delle fragranze artistiche, ha in serbo due eventi speciali. Nelle serate di oggi e domani, Unscent darkness regalerà la possibilità a gruppi limitati di persone di prendere parte a un percorso sensoriale della durata di un’ora nella completa oscurità presso l’Istituto dei ciechi di via Mozart a Milano. Fino al 31 marzo, invece, Unscent glove lovers poterà all’interno della Avery perfume gallery dell’Excelsior di galleria del Corso a Milano (nella foto) una selezione esclusiva di guanti realizzati dalla glove designer svedese Thomasine Barnekow, per fare luce sulla relazione antica e semi sconosciuta che lega il mondo dei guanti e della profumeria, e che affonda le sue radici nell’epoca di Caterina de’ Medici.

23 Marzo 2017 - 16:13

Mango apre un maxi store a Madrid

Mango apre un maxi store a Madrid

Mango ha inaugurato un maxi flagship store (nella foto) a Madrid. Il nuovo spazio, che si trova al numero 60 di calle Serrano, si estende su una superficie di 2mila metri quadrati e ospita le collezioni donna, uomo e bambino. Il gruppo spagnolo da oltre 2,3 miliardi di ricavi prevede inoltre di aprire un altro punto vendita nella capitale spagnola in calle Preciados entro il 2018.

23 Marzo 2017 - 15:29

Moda made in italy chiude con 1400 presenze

Moda made in italy chiude con 1400 presenze

Sono state 1400 le presenze registrate nel corso della 48esima edizione della manifestazione di Assocalzaturifici Moda made in Italy, che ha portato in scena il mondo della calzatura italiana dal 19 al 21 marzo a Monaco di Baviera. Ad animare il nuovo appuntamento sono stati 215 marchi che hanno presentato, all’interno del Munich order center, le loro collezioni autunno-inverno 2017/2018. “La manifestazione ha confermato la propria centralità per tutte le imprese che lavorano per il mercato tedesco. Proprio per questo, Assocalzaturifici ha in programma un piano di rafforzamento della manifestazione affinché buyer ed espositori trovino ambienti più accoglienti, che renderanno più alto il livello dei servizi a disposizione delle aziende espositrici e dei nostri visitatori”, ha commentato Giovanna Ceolini, vicepresidente di Assocalzaturifici. La prossima edizione di Moda Made in Italy si svolgerà dal 6 all’8 ottobre 2017. (nella foto un’immagine dell’edizione)

23 Marzo 2017 - 12:47

Agnona apre un pop up store a Londra

Agnona apre un pop up store a Londra

Agnona ha inaugurato un temporary concept store a Londra. Il nuovo spazio (nella foto), che si trova al numero 124 di Bond street nel quartiere Mayfair, si estende su una superficie di 100 metri quadrati ed è stato progettato dallo studio Ciarmoli Queda sotto la direzione di Simon Holloway, direttore creativo della griffe. Lo spazio temporaneo, che rimarrà aperto per tutto il 2017, ospita le collezioni ready-to-wear e home della maison.

23 Marzo 2017 - 12:20

L'e-commerce Souq nel mirino di Amazon

L'e-commerce Souq nel mirino di Amazon

Amazon torna a guardare a Oriente. Stando a recenti indiscrezioni, infatti, il colosso guidato da Jeff Bezos, avrebbe riaperto le trattative per acquisire la piattaforma online del retailer di Dubai Souq per un valore che si aggirerebbe intorno ai 650 milioni di dollari (circa 602 milioni di euro). Il riavvicinamento segue un primo tentativo di acquisto, avviato a novembre 2016, ma abbandonato negli scorsi mesi a causa di un disaccordo sul prezzo. (Nella foto un adv del sito)

23 Marzo 2017 - 11:40

H&M lancia la collezione Conscious exclusive 2017

H&M lancia la collezione Conscious exclusive 2017

H&M è sempre più green. Il colosso del fast fashion svedese, i cui capi sono oggi realizzati al 26% utilizzando materiali sostenibili, si prepara a presentare la sua nuova collezione, battezzata Conscious exclusive 2017. I capi della linea, prodotta con materiali come il Bionic®, saranno disponibili in circa 160 store a insegna H&M e online a partire dal prossimo 20 aprile. "La collezione H&M Conscious Exclusive è incentrata sull'estetica dei capi, ma anche sulle sensazioni che trasmette al tatto e all'udito, sollecita i sensi ed esprime il nostro desiderio di integrare la sostenibilità in tutto ciò che facciamo", ha commentato Pernilla Wohlfahrt, head of Design e creative director del gruppo. Nella nuova proposta, oltre a una capsule pensata per il menswear,  ci sarà una selezione di capi per bambini e un set di profumi che segna il debutto della società nel mondo delle fragranze bio. Tra i prossimi  obiettivi del gigante guidato da Karl-Johan Persson, quello di avere entro il 2020 il 100% del cotone proveniente da fonti sostenibili. (Nella foto un modello)

 

 

 

23 Marzo 2017 - 11:23

Sears sull'orlo del fallimento

Sears sull'orlo del fallimento

Aria di bufera per Sears che, stando a recenti rumors, si starebbe preparando ad abbassare le serrande delle sue vetrine a causa delle perdite subite nell’ultimo esercizio fiscale. La catena distributiva americana, fondata nel 1886 da Richard Warren Sears e Alvah Curtis Roebuck, infatti, ha chiuso il 2016 al 28 gennaio scorso con ricavi per 22,1 miliardi di dollari (circa 20 miliardi di euro), in flessione del 12% rispetto all’anno precedente, riportando una perdita netta pari a 2,2 miliardi di dollari (circa 2 miliardi di euro), rispetto al rosso di 1,1 miliardi di dollari (circa 1 miliardo di euro) del 2015. (Nella foto uno store)

 

22 Marzo 2017 - 20:31

Tara Jarmon rinnova il flagship sugli Champs-Elysées

Tara Jarmon rinnova il flagship sugli Champs-Elysées

Tara Jarmon ha completato il restyling della sua boutique parigina situata al 73 di Avenue des Champs-Elysées. Lo spazio (nella foto), passato da una superficie di 135 a 350 metri quadrati, è stato ripensato adottando un design dallo stile contemporary. La griffe francese da 50 milioni di euro di fatturato, passata lo scorso settembre sotto l’ombrello del fondo Ams industries, ha scelto questo mese la designer Colombe Campana come nuova direttrice artistica della maison.

22 Marzo 2017 - 20:06

Parigi, gli ex-dipendenti di Logo chiedono 100 mila euro di danni a Lvmh

Parigi, gli ex-dipendenti di Logo chiedono 100 mila euro di danni a Lvmh

Dopo la denuncia mossa lo scorso novembre da 78 ex dipendenti di Logo, azienda francese specializzata nella produzione di occhiali che per 16 anni ha avuto in mano le licenze di Tag Heuer e Fred per conto di Lvmh, l’avvocato dei lavoratori ha richiesto al gruppo di Arnault una cifra pari a 100 mila euro come risarcimento per i danni causati dall’interruzione prematura del sodalizio con l’azienda (nella foto), avvenuto nel dicembre del 2015. I rappresentanti di Lvmh, per conto loro, hanno risposto rimarcando che i brand coinvolti hanno sospeso la partnership con Logo poiché non in grado di svolgere il proprio lavoro correttamente. Il Tribunale di Parigi emetterà la sua sentenza il 30 maggio.

22 Marzo 2017 - 20:02

Fondazione Prada rilancia sul cinema sperimentale

Fondazione Prada rilancia sul cinema sperimentale

Fondazione Prada presenta The new american cinema Torino 1967, una rassegna di film sperimentali che ripercorre le fasi del New american cinema group exposition, festival organizzato a Torino nel 1967 da Jonas Mekas  e dedicato al gruppo di giovani cineasti d'avanguardia riuniti sotto la sigla Nacg-New american cinema group. Curato da Germano Celant, il progetto si articolerà in una serie di appuntamenti che proporranno al pubblico la quasi totalità delle pellicole presentate a Torino nel 1967 (nella foto uno still), in agenda per tutto il mese di aprile presso il cinema della sede di Milano. Il programma completo delle proiezioni e dei talk, tutti a ingresso gratuito, verrà svelato sul sito della Fondazione nei prossimi giorni.

22 Marzo 2017 - 16:25

Bufera in casa Bcbg MaxAzria

Bufera in casa Bcbg MaxAzria

Gli avvocati di Max e Lubov Azria hanno intrapreso le vie legali con l’obiettivo di ostacolare i tentativi di Bcbg Max Azria global holdings di porre fine al contratto di lavoro di Lubov con la società. La designer di origini ucraine che, stando alle dichiarazioni raccolte nella documentazione processuale non sarebbe di alcun beneficio per i futuri piani dell’azienda, si è unita al gruppo di Vernon (California) nel 1991, per dire addio nei giorni scorsi alla compagnia dopo vent’anni nel ruolo di chief creative officer. Nel dettaglio, alla base della disputa ci sarebbero due contratti: il contribution agreement che riguarda gli interessi della stilista nei confronti della società, nonché i diritti degli azionisti rispetto alle clausole di non concorrenza e altri accordi in vigore fino al 3 gennaio 2022, e un contratto di lavoro firmato il 5 febbraio 2015 da Lubov con Bcbg group, una consociata diversa da quella con cui la designer avrebbe siglato il patto precedente. Se per gli avvocati della compagnia, infatti, i due documenti legali sono incompatibili, tanto da basare la loro richiesta di interruzione del contratto di lavoro della creativa su questo presupposto, non la pensano allo stesso modo Max Azria e moglie. Nelle settimane scorse il gruppo, che ha avviato le procedure per richiedere la protezione dai creditori, il Chapter 11, del codice fallimentare statunitense, ha dichiarato fallimento per debiti compresi tra i 500 milioni e 1 miliardo di dollari (circa tra i 473 e i 946 milioni di euro) (Nella foto un look)


 

 

 

22 Marzo 2017 - 15:50

J.Crew, 2016 in rosso

J.Crew, 2016 in rosso

Prosegue la fase negativa di J.Crew, che ha archiviato il 2016 con un rosso pari a 23,5 milioni di dollari (circa 21,7 milioni di euro), che marca tuttavia un miglioramento rispetto al rosso di oltre 1,2 miliardi di dollari (circa 1,2 miliardi di euro) subito nel 2015. Nei dodici mesi, il colosso a stelle e strisce, a cui fanno capo l’omonimo marchio di denimwear (nella foto una campagna) e Madewell, ha fatturato circa 2,4 miliardi di dollari (circa 2,2 miliardi di euro), in ribasso del 3% rispetto ai 2,5 miliardi di dollari (circa 2,3 miliardi di euro) dell'anno precedente. Nello specifico, le vendite di J.Crew sono calate del 6% fino a quota 2 miliardi di dollari (circa 1,8 miliardi di euro), mentre quelle di Madewell sono cresciute del 14% per 341,6 milioni di dollari (circa 316 milioni di euro). L’utile operativo del gruppo, invece, è passato da una perdita pari a 1,3 miliardi di dollari (circa 1,2 miliardi di euro) a un utile di 48,9 milioni di dollari (circa 45,9 milioni di euro). Per il 2017, J.Crew prevede una crescita a cifra singola e un ebitda adjusted compreso tra i 190 e i 210 milioni di dollari (circa 194 milioni di euro).

22 Marzo 2017 - 14:26

Chic Shanghai chiude con più di 100mila visitatori

Chic Shanghai  chiude con più di 100mila visitatori

La manifestazione fieristica dedicata alla moda contemporary Chic Shanghai, andata in scena dal 15 al 17 marzo presso il salone delle esposizioni della città cinese, ha chiuso i battenti della sua edizione spring. Dopo una kermesse autunnale chiusa con un +15% di visitatori (vedere MFF del 20 ottobre 2016), l’ultimo appuntamento ha riunito 1213 espositori accogliendo più di 108mila visitatori provenienti da Paesi come Francia, Germania, Corea del Sud e Hong Kong. (Nella foto un’immagine della scorsa edizione)

22 Marzo 2017 - 13:56

Fiorucci, la sorella rilancia Love therapy

Fiorucci, la sorella rilancia Love therapy

Parallelamente al rilancio di Fiorucci nel Regno Unito per mano della manager Janie Schaffer e dell’ex marito Stephen, coronato in questi giorni dall’opening di un pop up shop all’interno di Selfridges a Londra (vedere MFF del 17 marzo), Floria Fiorucci, sorella del fondatore Elio, scomparso nel 2015, ha annunciato ritorno di Love therapy (nella foto il logo). Il marchio, caratterizzato da messaggi d’amore e personaggi fantastici, era stato creato dal designer nel 2003 e, fino al 2011, è stato ospitato all’interno del concept store di Fiorucci in corso Europa a Milano, prima di essere relegato per un periodo nei negozi Ovs attraverso la formula dello shop in shop. Oggi, Floria Fiorucci riparte da un sito web, che si propone di essere la casa di un marchio “Dolce e rivoluzionario al tempo stesso, sobriamente eccentrico, distintamente audace, teneramente punk”, che presenta anche una sezione battezzata “negozio” che dovrebbe prendere il via nelle prossime settimane. “Trovo molto stimolante il confronto con la creatività che scaturisce da esperienze diverse. Per me è importante che gli oggetti e i capi di abbigliamento siano belli e sinceri, che emozionino il nostro cuore e il cuore di chi li guarda e che siano fatti senza crudeltà”, ha spiegato la designer. Il primo progetto del nuovo corso firmato Love therapy debutterà in concomitanza con il Salone del mobile di Milano, al quale il brand parteciperà con un’installazione composta da tre sedie speciali in mostra dal 4 al 9 aprile presso il Muba-Museo dei bambini della Rotonda della Besana.

22 Marzo 2017 - 12:40

Manebì apre il suo primo monomarca a Milano

Manebì apre il suo primo monomarca a Milano

Manebì si prepara a tagliare il nastro del suo primo punto vendita monobrand milanese. Il nuovo spazio del marchio di espadrillas handmade in Spagna (nella foto un modello) aprirà ad aprile in via Madonnina 10, nel cuore di Brera, e occuperà una superficie di 50 metri quadrati.

22 Marzo 2017 - 12:20

Piaget debutta su Net-a-porter

Piaget debutta su Net-a-porter

Piaget si prepara a sbarcare per la prima volta sulla piattaforma di un retailer online. Per il debutto nella rete, il marchio svizzero del gruppo Richemont ha scelto la vetrina di Net-a-porter, dove sarà presente con una collezione di gioielli e orologi battezzata Possession. La collezione, che comprende anelli, collane e bracciali in oro rosa o argento oltre a due modelli di orologi, sarà disponibile a partire dal prossimo 3 aprile sul sito del retailer. “Net-a-porter rappresenta un partner ideale, che condivide con noi valori come la creatività, l’eleganza e l’energia”, ha commentato Chabi Nouri, nominato di recente nuovo ceo della società (vedere MFF del 1° febbraio). (Nella foto la testimonial della campagna Olivia Palermo con un pezzo della linea)

22 Marzo 2017 - 11:37

Asos, Bestseller passa al 29%

Asos, Bestseller passa al 29%

Asos si avvicina sempre di più ai danesi. Troels Holch Povlsen, proprietario del gruppo di abbigliamento Bestseller ha infatti portato la sua partecipazione nel colosso del fast fashion a oltre il 29%. Già maggiore azionista della società britannica Povlsen, che al 31 dicembre scorso deteneva una quota pari al 27,6%, si avvicina così alla soglia del 30%, oltre la quale la legge inglese prevede l’offerta pubblica di acquisto obbligatoria. Nei primi quattro mesi del nuovo anno fiscale Asos ha registrato ricavi per 621,3 milioni di sterline (circa 718 milioni di euro) in rialzo del 36% rispetto al periodo corrispondente del 2015. (Nella foto un look)

21 Marzo 2017 - 20:18

Miroglio fashion, il retail diventa 4.0

Miroglio fashion, il retail diventa 4.0

Miroglio fashion, società di abbigliamento femminile che fa capo al gruppo Miroglio, ha lanciato una serie di novità legate al mondo della tecnologia. Tra questi, il progetto Le casse intelligenti che prevede la sostituzione su tutta la rete internazionale del software di negozio, con attivazione di nuove modalità di integrazione tra negozi fisici e canale online, l’introduzione di un sistema di tracciatura dei prodotti tramite etichettatura con chip Rfid, e infine il progetto sviluppato in collaborazione con la piattaforma Evopricing e l’Università di Torino, battezzato Il Borsino che, combinando dati quantitativi e sensibilità del personale di vendita, definisce un nuovo sistema di riassortimento degli articoli. “Con questi progetti innovativi vogliamo portare soluzioni 4.0, come quelle di cui si parla nel settore industriale, anche nel retail, utilizzando la tecnologia e il digitale per offrire alle nostre clienti una shopping experience più ricca e completa”, ha dichiarato il ceo Hans Hoegstedt. Che ha aggiunto: “Il progetto Miroglio Retail 4.0 si inserisce all’interno del nuovo piano 300 in 300 che prevede un investimento di 15 milioni di euro per rinnovare l’immagine di 300 negozi in 300 giorni, in un’ottica di maggiore personalizzazione dei brand”.

21 Marzo 2017 - 20:04

Sybilla, capsule eco con Ecoalf

Sybilla, capsule eco con Ecoalf

Sybilla punta sull’eco-fashion. Il marchio spagnolo guidato da Sybilla Sorondo, che insieme al socio giapponese Itokin ha avviato un piano per rafforzare la propria presenza sul mercato asiatico (vedere MFF del 29 dicembre 2016), ha infatti svelato una capsule collection di outwear in collaborazione con Ecoalf, brand madrileno specializzato nella produzione di capi e accessori a partire da materiali riciclati. La linea, dedicata al prossimo autunno-inverno, si compone di dieci pezzi che includono giacche a vento e bomber con cappuccio in nylon declinati in diversi pattern dai toni pop (nella foto un modello).

21 Marzo 2017 - 18:59

Orologi svizzeri, export in calo del 10% a febbraio

Orologi svizzeri, export in calo del 10% a febbraio

Continua il periodo nero per l’esportazione degli orologi svizzeri. Nonostante l’entrata in vigore delle nuove leggi per regolamentarne lo statuto di Swiss made (vedere MFF del 3 gennaio), nel mese di febbraio il comparto ha registrato un giro di affari pari a 1,49 miliardi di franchi (circa 1,39 miliardi di euro al cambio di ieri), in ribasso del 10% rispetto al periodo corrispondente del 2016. Nei primi due mesi dell’anno, l’export dei segnatempo elvetici è calato complessivamente dell’8% fino a quota 2,93 miliardi di franchi (circa 2,72 miliardi di euro), un risultato negativo che marca comunque una progressione rispetto alla media del 2016, archiviato a -10,4% (vedere MFF del 14 gennaio). Nel bimestre, segnali di ripresa sono giunti soltanto da Cina (+7,3%) e Regno Unito (+1,4%), mentre prosegue la discesa di Giappone (-19,4%), Francia (-18,8%), Emirati Arabi (-15,9%), Italia (-12,7%), Stati Uniti (-12,4%), Germania (-9,8%), Hong Kong (8,1%) e Singapore (-2,4%). A partire da domani, e fino al 30 marzo, l’industria orologeria sarà protagonista di Baselworld, che riunirà a Basilea (Svizzera) i maggiori esponenti del settore, che tracceranno i profili di una eventuale fase di rilancio.

21 Marzo 2017 - 18:32

Fedon, utili a +8,4%

Fedon, utili a +8,4%

Giorgio Fedon & Figli chiude un anno fiscale decisamente positivo. Il gruppo ha infatti annunciato ricavi in crescita a 71,6 milioni di euro nel 2016 ma soprattutto un utile netto a 1,6 milioni di euro (+8,4%) e un ebitda a 5,1 milioni (+19,3%); bene anche l’ebit, che è salito del 30,2% a 3,2 milioni di euro. Il gruppo, attivo nel settore della produzione di astucci, accessori per l’occhialeria e prodotti di pelletteria ha come obiettivo: «Raggiungere per il 2019 circa 50 punti vendita tra l’Europa e l’Asia. Nel 2017 il gruppo continuerà ad investire». Alla luce dei dati, il cda ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,35 per azione.

21 Marzo 2017 - 18:10

Alcantara in mostra a Palazzo Reale

Alcantara in mostra a Palazzo Reale

Alcantara torna ad animare gli spazi del Palazzo Reale di Milano. Per il terzo anno consecutivo, le dieci stanze dell’Appartamento del Principe ospiteranno Codice di avviamento fantastico, un percorso espositivo che raccoglie opere artistiche e installazioni realizzate grazie all’iconico tessuto. La mostra, in agenda dal 28 marzo al 30 aprile, includerà quest’anno le creazioni di Aki Kondo, Michael Lin, Soundwalk Collective, Georgina Starr, Nanda Vigo e Lorenzo Vitturi.

21 Marzo 2017 - 17:39

Kiko, in arrivo il flagship più grande a Parigi

Kiko, in arrivo il flagship più grande a Parigi

In occasione del suo 20° anniversario, Kiko si prepara a inaugurare il suo store più grande a Parigi (nella foto). Entro la fine del mese, infatti, il marchio del gruppo Percassi sbarcherà al civico 102 dell’iconica avenue des Champs-Elysées, negli spazi di 3 mila metri quadrati un tempo occupati dalla discoteca Le queen. Il brand italiano, che ha chiuso il 2015 con vendite per 500 milioni di euro in rialzo del 17%, raggiungerà così quota 196 store sul territorio francese, per un totale di oltre 1000 punti vendita distribuiti in 20 diversi Paesi.

21 Marzo 2017 - 17:30

Hermès rinnova con Apple

Hermès rinnova con Apple

Prosegue la liason tra Apple e Hermès che, dopo la partnership stretta a settembre 2015, ha deciso di collaborare con la compagnia di Cupertino vestendo ancora una volta il celebre watch (nella foto un modello). Le nuove versioni del segnatempo made in Usa, disponibili da oggi sulle piattaforme online delle due realtà, presentano cinturini in pelle handmade realizzati dagli artigiani della maison francese, e comprendono i modelli Double tour, Simple tour, Simple tour déployant e Double manchette.

21 Marzo 2017 - 16:53

Oscar de la Renta si affida a Cia de la moda per la distribuzione in Spagna della linea maschile

Oscar de la Renta si affida a Cia de la moda per la distribuzione in Spagna della linea maschile

Oscar by Oscar de la Renta, linea dedicata al menswear della maison statunitense, ha scelto l’agenzia specializzata nella distribuzione Cia de la moda per conquistare il mercato spagnolo. Il piano di sviluppo, che porterà per la prima volta la proposta maschile del marchio fuori dai confini degli Stati Uniti, contempla l’apertura di 12 punti vendita monobrand e di 60 corner all’interno dei mall El Corte Inglés del Paese nell’arco di tre anni. Tra gli obiettivi a medio termine della maison, anche quello di inaugurare uno store monomarca a Madrid o Barcelona, oltre alla possibilità di allearsi con la catena multimarca Furest per incoraggiare ulteriormente la sua espansione nel territorio. (Nella foto un look)