MFF 80 - The wowness


Watch your back... Perché spesso è proprio nell'inatteso a nascondersi il dettaglio speciale, l'oggetto di culto, il plus capace di trasformare la normalità in meraviglia. E questo numero di MFF-Magazine For Fashion, dedicato alle collezioni maschili dell'autunno-inverno 2016/17, è proprio costruito intorno alla sorpresa. Quella sorpresa che nascondono le parole di Kris Van Assche, anima creativa di Dior homme, che è pronto a dare un nuovo volto al suo progetto estetico per la maison di avenue Montaigne. Quella sorpresa che torna nel racconto di Marcelo Burlon, che ha trasformato la sua Marcelo Burlon County of Milan in un fenomeno dell'oggi. Quella sorpresa che avvolge il dialogo di Silvia Venturini Fendi, riuscita a regalare all'uomo di Fendi un carattere preciso e definito. Sono loro gli attori delle tre diverse cover di questo numero, che continua il percorso THE WOWNESS battezzato lo scorso anno: hanno il wow factor, quella dote magica che li rende speciali e pronti a leggere il contemporaneo con uno sguardo acuto. A completare il racconto di stagione, Hedi Slimane, profeta di Saint Laurent, e il suo diario musicale di immagini che sta collezionando da dieci anni a questa parte. Ma anche il pensiero di Kim Jones che, collezione dopo collezione, ha plasmato il menswear di Louis Vuitton, rivoluzionandolo. In comune una caratteristica: una libertà estrema nel creare il nuovo. Senza paura. Osando. Sfoderando un verbo irriverente e provocatorio. Tenendo ben in mente una lezione di vita di Candy Darling, superstar della factory di Andy Warhol e musa dei The Velvet Underground: «Devi sempre essere te stesso, non importa a quale prezzo... È la più alta forma di moralità».

by Stefano Roncato