MFL 36 - Eccentrico


Semplicemente unico nel suo essere originale. Progenitore di un movimento estetico e precursore di un macro trend, grazie a un’opera meticolosa di irriverente sovversione delle regole. Tutto questo è racchiuso in una semplice parola, Eccentrico, scelta dal nuovo numero di MFL-Magazine For Living, per indagare nel lifestyle contemporaneo e nel furniture deluxe. Partendo dagli assi cartesiani attorno a cui è stata impostata l’edizione numero 54 del Salone internazionale del mobile di Milano. Respirando lo zeitgeist. Ascoltando dalla viva voce dei designer che cosa li stia guidando nel creare il nuovo. Perché mai come in questo momento il mondo del living è avvolto da una vitalità inventiva, da un coraggio di osare, da un leggero tocco d’ironia dissacrante. Che ritornano nei nuovi cult pieces dell’arredo, pronti a rompere gli schemi del buon gusto borghese ma lontani dalle bizzarrie sperimentali delle vecchie stagioni. Si gioca con una crasi di antico e moderno, che ha guidato anche la scelta degli interiors del numero: atelier di grandi maison che hanno saputo unire storia e modernità in un pot-pourri iconico. E poi le case, nate dal recupero di architetture passate e trasportate in un futuro minimal-cool. Senza dimenticare le visioni abitative di un maestro, David LaChapelle, o la moda, voce di un messaggio intenso. Per sofisticate donne in total red, cromia-manifesto chiamata a diffondere un messaggio di nuova femminilità: intensa e sofisticata, figlia di un gusto 70s bcbg, ma con un tocco di irriverenza. Perché il fil rouge è uno solo: rompere le regole scegliendo l’eccentricità come spirito guida.


Stefano Roncato