Top Stories

La primavera giapponese di Dolce & Gabbana

La primavera giapponese di Dolce & Gabbana

«È un tributo alla cultura nipponica e alla tradizione italiana». I due designer creano una serata-evento sfilando al Museo nazionale di Tokyo con le collezioni alta moda e alta sartoria create ad hoc per l’occasione. In un’atmosfera di sogno botanico tra i ciliegi in fiore e la voce potente di Pavarotti. E dopo lo show, una cena esclusiva ispirata all’opera

Stefano Roncato (Tokyo)

Thom Browne alla conquista dell’Europa

Thom Browne alla conquista dell’Europa

Il designer ha scelto Milano per il suo primo store nel Vecchio continente e, a giugno, toccherà a Londra. «Sono 15 anni che vengo qui e l’Italia è un punto di riferimento», ha detto a MFF lo stilista, che sarà anche guest curator del prossimo Design Miami/Basel

Chiara Bottoni

Gucci re di Firenze

Gucci re di Firenze

Il marchio di Kering si lega a doppio filo con la città per il progetto Primavera di Boboli e stanzia 2 milioni di euro in tre anni per la valorizzazione e il restauro del patrimonio botanico del Giardino di Boboli. Dove sfilerà il prossimo 29 maggio con la collezione Cruise 2018

Matteo Minà (Firenze)


Lvmh, è divorzio con De Beers

Lvmh, è divorzio con De Beers

Il polo del lusso di Bernard Arnault ha ceduto al gruppo diamantifero da 6,1 miliardi di dollari di fatturato la partecipazione nella jv De Beers diamond jewellers, società creata nel 2001 per la commercializzazione del marchio di preziosi. I dettagli del deal sono per ora top secret. Il gruppo francese ha anche annunciato che punta a rafforzare il suo polo gioielli, che ha chiuso il 2016 a 3,3 miliardi di euro (+5%)